Questo sito contribuisce alla audience di

Metropolitan Opera House

teatro lirico di New York, il più famoso degli Stati Uniti, sede di una compagnia di canto (Metropolitan Opera Company), e di un corpo di ballo (Metropolitan Opera Ballet). Costruito in concorrenza con gli spettacoli organizzati dall'Academy of Music, fu inaugurato il 22 ottobre 1883 con Faust di C. Gounod e ottenne in breve tempo fama internazionale attraverso le sue stagioni basate, salvo eccezioni, più sull'eccellenza dei cantanti che sulle scelte di repertorio, in genere ispirato a una linea tradizionale. Tra i suoi sovrintendenti sono da ricordare M. Grau (1891-1903), H. Conried (1903-08), che si assicurò la collaborazione di E. Caruso, attivo sulle scene del Metropolitan Opera House dal 1903 al 1920, G. Gatti Casazza (1908-35), che ebbe in A. Toscanini un illuminato direttore artistico (1908-15), E. Johnson (1935-49) e R. Bing, che nella sua gestione (1949-72) rinnovò i fasti dei primi decenni del secolo. Il teatro è stato sede di una notevole attività ballettistica, non tanto per la presenza del corpo di ballo, che pur guidato talora da personaggi illustri non ha mai raggiunto livelli di particolare eccellenza, quanto per la presenza, a partire dal 1935, di prestigiose compagnie ospiti, fra le quali quella del Bolšoj, il Kirov Ballet, il Royal Ballet britannico, ecc. Dal 1935 al 1938 compagnia stabile del teatro è stato l'American Ballet diretto da G. Balanchine. Nel 1966 il Metropolitan Opera House è stato trasferito nella nuova sede del Lincoln Center a Manhattan con il nome di New Metropolitan Opera.

Media


Non sono presenti media correlati