Questo sito contribuisce alla audience di

Mexía o Mejía, Pero

erudito e storico spagnolo (Siviglia ca. 1499-1551 o 1552). Ammiratore di Erasmo, fu cronista ufficiale di Carlo V, a gloria del quale scrisse una Historia del emperador Carlos V (rimasta incompiuta e in parte inedita fino al sec. XIX), opera ben informata che fu largamente utilizzata e addirittura plagiata, all'inizio del sec. XVII, da Prudencio de Sandoval. Un'altra sua opera (Silva de varia lección, 1540) è una collezione di articoli sui più svariati argomenti (storia, costumi, mitologia, filosofia, superstizioni) dove la cultura umanistica è messa al servizio di una divulgazione a livello popolare. Scrisse inoltre Historia imperial y cesárea (1545), da Giulio Cesare a Massimiliano I d'Austria, e Coloquios o Diálogos (1547) sul modello dei Colloqui di Erasmo, in cui Mexía passa in rassegna le conoscenze scientifiche (specie astronomiche e cosmografiche) del tempo.

Media


Non sono presenti media correlati