Questo sito contribuisce alla audience di

Mezzettino

maschera della Commedia dell'Arte, derivata dal secondo Zanni, il cui significato onomastico è “boccale di mezza misura”. Il nome era già in uso dal secondo decennio del sec. XVII, quando Angelo Costantini (che da allora si disse il Mezzettino) nel 1681 adottò il personaggio, eliminandone la maschera, mutando l'abbigliamento con un abito a righe verticali bianche e rosse e contaminando l'originario carattere brighellesco con quello di Scapino. Nel sec. XVIII fu inserito in alcuni scenari di E. Gherardi e di altri autori.

Media

Mezzettino