Questo sito contribuisce alla audience di

Mi-lan

località della Cina nordoccidentale nella Regione autonoma del Sinkiang Uighur (Regione del NW), 500 km a SSE di Urumchi, posta sull'antico percorso meridionale della Via della Seta (a S del Lop Nur) e centro religioso del buddhismo. I monumenti scavati da sir A. Stein (costruzioni a forma quadrangolare al cui interno una sala racchiude uno stūpa) si sono rivelati di estrema importanza per la documentazione pittorica, la più antica tra i vari centri della Serindia. Databili al sec. III d. C., gli affreschi di Mi-lan (raffiguranti episodi della storia del principe Viśvantara) dimostrano confluenze di elementi classico-occidentali (romano-ellenistici) e riflessi dei modi stilistici e iconografici della scuola del Gandhāra. Tali pitture recano anche la firma del loro esecutore, Tita (forse in origine Titus) che ha fatto pensare a un artista proveniente dall'Impero romano.

Media


Non sono presenti media correlati