Questo sito contribuisce alla audience di

Michels, Robert

sociologo tedesco naturalizzato italiano (Colonia 1876-Roma 1936). Docente di economia politica a Basilea, si trasferì agli inizi del sec. XX in Italia insegnando a Torino e poi a Perugia. Militante socialista, pubblicò nel 1911 la Sociologia del partito politico nella democrazia moderna, in cui la perspicace analisi del movimento socialdemocratico tedesco gli consentì di elaborare il primo profilo di quella legge ferrea dell'oligarchia che presiederebbe al reclutamento dei quadri dirigenti in tutti i moderni partiti di massa. Ottenuta la cittadinanza italiana nel 1913, si andò progressivamente differenziando dalle posizioni della socialdemocrazia tedesca in cui aveva a lungo appassionatamente militato. Più tardi, radicalizzando la propria visione pessimistica sugli esiti della democrazia parlamentare, aderì al Partito fascista. Fra le sue opere: Storia del marxismo in Italia (1910), Storia critica del movimento socialista in Italia (1926), Studi sulla democrazia e sull'autorità (1933), Nuovi studi sulla classe politica (postumo, 1938).

Media


Non sono presenti media correlati