Questo sito contribuisce alla audience di

Mickey Mouse

(in Italia Topolino), personaggio dei fumetti, il più celebre di Walt Disney. Nato come “attore” di cartoni animati nel 1928, comparve come fumetto nel 1930, disegnato da Ub Iwerks. Tipico eroe ottimista e individualista, è circondato da una corte di amici e nemici ben caratterizzati: Clarabelle Cow (Clarabella), Horace Horsecollar (Orazio), Minnie, Pluto, Goofy (Pippo), Peg-Leg-Pete (Gambadilegno), da cui si stacca autonomamente nel 1936 Donald Duck (Paperino). La produzione Disney abbandonò praticamente l'elaborazione di Mickey Mouse negli anni Cinquanta, limitandosi alle strisce giornaliere sui quotidiani. Le storie a fumetti vere e proprie passarono allora ai disegnatori italiani della Mondadori che aveva ottenuto il permesso di crearle in proprio. Così, le avventure disegnate da Luciano Bottaro, Giovan Battista Carpi, Romano Scarpa, Marco Rota, Giorgio Cavazzano, Massimo De Vita e tanti altri hanno fatto il giro del mondo divenendo famose. In tal modo è stato anche rivivificato un personaggio che nell'immediato dopoguerra era scaduto d'interesse; dopo essere passato quasi subito da Ub Iwerks a Floyd Gottfredson, cui si deve una sua ben precisa caratterizzazione, Mickey Mouse venne affidato nel 1940 ad Al Lewin che lo modernizzò, e a Bill Walsh nel 1943 che gli fece perdere gli ultimi connotati infantili, appiattendone però il carattere e l'inventiva. In Italia, dopo un rapido esordio nel 1930 su L'Illustrazione del Popolo, Mickey Mouse ebbe una testata tutta sua nel 1932, Topolino, passata alla Mondadori nel 1935. Dal 1988 l'intera produzione è pubblicata dalla Walt Disney Italia.

Media

Mickey Mouse.