Questo sito contribuisce alla audience di

Milanes, José Jacinto

poeta e autore teatrale cubano (Matanzas 1814-L'Avana 1863). Figura rappresentativa del romanticismo cubano, è autore di versi pervasi da tenerezza e da freschezza di sentimenti: La fuga de la tórtola (La fuga della tortora), La madrugada (L'alba). Tra i lavori teatrali di Milanes si segnalano i drammi El conde Alarcos (1838; Il conte Alarcos) ed El poeta en la corte (Il poeta nella corte), il proverbio drammatico A buena hambre no hay pan duro (Per vera fame non c'è pane duro), l'atto unico Ojo a la fince (Occhio alla proprietà) e la commedia incompiuta Por el puente o por el río (Per il ponte o per il fiume). Carattere drammatico hanno anche i quadretti di costume, dialogati, scritti dal 1840 al 1843 e raccolti sotto il titolo El Mirón cubano (Il curiosone cubano). Le sue opere apparvero a L'Avana (1846) e a New York (1865).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti