Questo sito contribuisce alla audience di

Miljutin, Nikolaj Aleksandrovič

architetto e urbanista sovietico (Pietroburgo 1889-Mosca 1942). Membro del partito bolscevico, prese parte alla Rivoluzione di ottobre; ricoprì in seguito vari incarichi governativi. Presidente (1930-35) della Commissione statale per l'edilizia urbana, svolse un'intensa attività urbanistica, i cui principi teorici espose nello scritto fondamentale Socgorod (1933) che molto influenzò il dibattito dell'avanguardia sovietica sul tema della nuova città negli anni Trenta-Quaranta. A questo proposito egli elaborò il modello lineare “a nastro”, che prevedeva la divisione della città in sei zone: ferrovia, industrie e università, fascia verde con autostrada, zona residenziale e servizi pubblici, parchi con attrezzature sportive, zona agricola. Un'applicazione di questi principi si trova nelle sue proposte di piani (non realizzati) di Magnitogorsk, Stalingrado e Nizgorod.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti