Questo sito contribuisce alla audience di

Mill, James

economista e filosofo inglese (Northwater Bridge 1773-Londra 1836). Utilitarista benthamiano, in campo economico fu fedele discepolo di Ricardo le cui idee divulgò nell'opera Elements of Political Economy (1821; Elementi di economia politica). Fu anche un valente storico, autore di una fortunata History of British India (1818; Storia dell'India Britannica), nella quale formulò aspre critiche ai conquistatori inglesi. La fama dell'opera gli valse tuttavia un posto di funzionario nell'amministrazione delle Indie, alla cui riforma diede un notevole contributo. Come filosofo sviluppò, sulla linea di Hume, una teoria psicologica associazionistica, che dal figlio John Stuart fu definita “chimica mentale”. Del 1829 è la sua principale opera filosofica: Analysis of the Phaenomena of the Human Mind (Analisi dei fenomeni della mente umana).

Media


Non sono presenti media correlati