Questo sito contribuisce alla audience di

Miron, Gaston

poeta canadese di lingua francese (Sainte-Agathe-des-Monts 1928-Montréal 1996). Indipendentista, espresse nella sua poesia le rivendicazioni dei canadesi francofoni (Deux sangs, 1953). Sempre nel 1953 fondò le edizioni dell'Hexagone, promotrici della cultura del Québec impossibilitata a manifestarsi in un Paese come il Canada, votato al quotidiano e alla trivialità (Notes sur le non-poème et le poème, 1965). Dopo la pubblicazione nel 1970 delle prime poesie sotto il titolo globale L'homme rapaillé, Miron ricorse con Courtepointes (1975) a un patchwork di lingua francese e americana in cui si alternavano litanie e imprecazioni, mentre La marche à l'amour (1977) propugnò una poesia orale da declamare e non da leggere, inframmezzata da silenzi e imperniata sulle tematiche della donna-amore, del paese-uomo e della poesia-linguaggio totale.