Questo sito contribuisce alla audience di

Misiones (Argentina)

Guarda l'indice

Generalità

Provincia (29.801 km²; 972.672 ab. secondo una stima del 1999; capoluogo Posadas) dell'Argentinanordorientale, nell'estremità settentrionale della Mesopotamia, al confine con Paraguay e Brasile. Il territorio, percorso dalla dorsale della Sierra de Misiones, è limitato dai corsi dei fiumi Paraná a NW, Iguaçu a N e Uruguay a SE. Il clima, di tipo subtropicale umido, è caratterizzato da abbondanti precipitazioni (1500-2000 mm annui). Le risorse economiche principali sono l'agricoltura (tè, tabacco, tung), l'allevamento bovino e suino e lo sfruttamento forestale (mate); le industrie (alimentari e del legno) sono attive nel capoluogo e nelle città di Oberá e Apóstoles. Turismo nel parco nazionale dell'Iguaçu.

Storia

Popolato da Guaraní, il territorio fu occupato a partire dal 1609 da missioni di gesuiti. Nel 1783 fu incorporato nel vicereame del Rio de la Plata, nel 1806 passò a dipendere dal Paraguay, ma nel 1810 con l'indipendenza dell'Argentina tornò nuovamente a quest'ultima. Fino alla cosiddetta guerra della Triplice Alleanza (1864-70), quando, sconfitto il Paraguay, Misiones rimase all'Argentina, era stata occupata alternativamente dai due Stati.