Questo sito contribuisce alla audience di

Moasca

comune in provincia di Asti (23 km), 260 m s.m., 4,14 km², 401 ab. (moaschesi), patrono: san Pietro (29 giugno).

Centro dell'Alto Monferrato posto sui rilievi collinari alla destra del torrente Nizza. Conteso da alessandrini e astigiani, passò a questi ultimi nel 1227. Distrutto dai guelfi Solaro, nel 1308 fu feudo degli Asinari, poi dei Suardi di Bergamo. Del castello trecentesco, ampliato e rimaneggiato in epoche successive, restano due torrioni angolari e poche tracce di mura. § L'economia è basata sull'agricoltura, che produce in particolare uva da vino (barbera e moscato d'Asti, asti spumante).