Questo sito contribuisce alla audience di

Mojokerto, crànio di-

calotta cranica fossile rinvenuta nel 1936 nelle vicinanze della città indonesiana di Mojokerto dentro uno strato lacustre-vulcanico; è databile, geologicamente, al primo Quaternario. Questa datazione colloca il reperto di Mojokerto in un periodo precedente a quello delle forme classiche di pitecantropo di cui, secondo l'interpretazione più accreditata, rappresenterebbe una forma giovanile (il reperto è conosciuto anche come “fanciullo di Mojokerto”). Le caratteristiche del cranio di Mojokerto sono: capacità intorno ai 700 cm3 inferiore, quindi, a quella di un fanciullo attuale della stessa età (valutata intorno ai 2 anni); frontale sfuggente; arcata sopra-orbitaria appena accennata; occipite arrotondato, robusta apofisi mastoide e conformazione della fossa glenoidea ricordano quelle dell'uomo moderno. Alcuni studiosi, per tali motivi, ritengono il fanciullo di Mojokerto una forma neandertaloide del sinantropo, altri un esemplare giovane dell'uomo di Ngandong.