Questo sito contribuisce alla audience di

Monacilióni

comune in provincia di Campobasso (31 km), 590 m s.m., 27,08 km², 680 ab. (monacilionesi), patrono: san Rocco (16 agosto).

Centro situato su un contrafforte del monte Serrazasilla, sullo spartiacque tra i fiumi Biferno e Fortore. Citato nel sec. XII con il nome di Moncilione, appartenne al ducato longobardo di Benevento e poi alla Contea di Molise in età normanna. Possesso (1387-1553) dei Bocciapianola, passò in seguito ad altre signorie. Nel 1961 fu gravemente danneggiato da una frana. Nell'abitato è la chiesa di Santa Reparata, di antiche origini ma completamente rifatta. § L'agricoltura produce cereali, ortaggi, frutta e foraggi per l'allevamento bovino. Vi sono impianti per produzione di energia eolica.