Questo sito contribuisce alla audience di

Mongrassano

comune in provincia di Cosenza (45 km), 540 m s.m., 34,68 km², 1764 ab. (mongrassanesi), patrono: santa Caterina (25 novembre).

Centro situato sul versante orientale della Catena Costiera. Noto nel sec. XII con il nome di Magrosani, fu casale di San Marco. Compreso nei domini dei Sanseverino, fu legato alle vicende di Bisignano. Popolato da profughi albanesi (sec. XV), fu possesso dei Gaetani dal 1642 al 1686, quando subentrarono i Fuscaldo che mantennero il feudo fino al 1806. La chiesa dei Carmelitani ha un bel portale intagliato settecentesco e, all'interno, una tavola del sec. XVI. La casa Santoro conserva balconate in ferro battuto del Seicento. § L'economia è basata principalmente sull'agricoltura (cereali, olive, uva, ortaggi, frutta) e sull'allevamento (bovini, suini, ovini, caprini, selvaggina). L'industria è presente nei settori alimentare e dell'abbigliamento.