Questo sito contribuisce alla audience di

Montani, Giusèppe

letterato italiano (Cremona 1789-Firenze 1833). Fece parte del gruppo del Conciliatore; processato e assolto dopo la soppressione del giornale, fu assunto a Firenze da Vieusseux tra i collaboratori dell'Antologia, in cui introdusse i fermenti del romanticismo lombardo: recensore ufficiale della rivista, fu tra i primi critici di Leopardi, che lo ebbe caro. Lasciò una raccolta di versi (I fiori, 1817) e molte traduzioni dalle lingue straniere.