Questo sito contribuisce alla audience di

Montecaròtto

comune in provincia di Ancona (49 km), 380 m s.m., 24,08 km², 2176 ab. (montecarottesi), patrono: san Placido (5 ottobre).

Centro su un colle del Subappennino marchigiano, tra la valle dei fiumi Esino e Misa. Di origine medievale, fu sotto la giurisdizione del vescovo e poi del comune di Jesi, di cui seguì le vicende storiche. § Il paese conserva resti delle mura e due torrioni, uno cilindrico, l'altro poligonale; la parrocchiale conserva dipinti di Ercole Ramazzini e Antonio Sarti. § La coltura agricola prevalente è la vite (verdicchio dei Castelli di Jesi), affiancata da cereali, foraggi, barbabietole da zucchero e ortaggi. Il settore manifatturiero comprende aziende meccaniche, dell'abbigliamento e della gomma.