Questo sito contribuisce alla audience di

Monticiano

comune in provincia di Siena (34 km), 375 m s.m., 109,45 km², 1408 ab. (monticianesi), patrono: beato Antonio Patrizi (martedì dopo Pasqua).

Centro nella valle del fiume Merse. Fu possesso dei vescovi di Volterra nel sec. XII e dal 1269 cadde sotto la giurisdizione di Siena, che nel 1310 vi mandò un suo vicario. Nel 1554 si sottomise a Firenze, che nel 1629 lo infeudò ai conti d'Elci. § Medievali sono la chiesa dei Santi Giusto e Clemente (sec. XII) e la chiesa di Sant'Agostino (1291-1362) con interno barocco e attigua sala capitolare, che custodisce affreschi di Bartolo di Fredi, Giovanni di Paolo e Guidoccio Cozzarelli. § L'economia è basata sull'agricoltura (cereali, ortaggi e frutta) e sullo sfruttamento dei boschi; importanti anche l'allevamento equino e il comparto agrituristico.