Questo sito contribuisce alla audience di

Morèlli, Alamanno

attore teatrale italiano (Brescia 1812-Scandicci 1893), esponente di spicco della famiglia di artisti attiva dal sec. XVIII. Primattore a trent'anni, questi agì con G. Modena, nella compagnia “Lombarda”, con Adelaide Tessero e fu capocomico attento al repertorio, agli interpreti e alla messinscena. Interprete rigoroso e sorvegliato, portò al successo autori contemporanei ma eccelse anche nei classici e nel repertorio shakespeariano. Dal 1854 al 1858 fu direttore dell'Accademia dei Filodrammatici di Milano; scrisse numerosi e interessanti saggi sull'arte teatrale.