Questo sito contribuisce alla audience di

Morèlli, Michèle

patriota (Monteleone Calabro 1790-Napoli 1822). Sottotenente della cavalleria borbonica e attivo carbonaro, propagandò insieme a G. Silvati le idee costituzionali nella guarnigione di Nola e nel luglio 1820 vi capeggiò la rivolta contro Ferdinando I. Benché rimanesse poi ai margini delle successive vicende, dopo il fallimento della rivoluzione fu arrestato e condannato a morte con Silvati.