Questo sito contribuisce alla audience di

Morena, Sierra-

sistema montuoso della Spagnameridionale, che si allunga con direzione WE per ca. 450 km dal confine portoghese alla Sierra de Alcaraz. Il rilievo, che costituisce l'orlo meridionale della Meseta, digrada dolcemente a N verso la valle del fiume Guadiana mentre a S forma una sorta di gradino che precipita verso la pianura del fiume Guadalquivir, i cui numerosi tributari di destra hanno fortemente inciso il territorio evidenziando fenomeni di erosione regressiva. Si distinguono alcune unità orografiche principali tra cui: la Sierra Madrona (Bañuela, 1323 m), massima elevazione del sistema, e la Sierra de Alcudia (1106 m) a E; la Sierra de Aracena (1035 m) e la Sierra de Tudía (1110 m) a W. Buona parte della sua superficie è protetta in seguito all'istituzione di numerosi parchi naturali: Despeñaperros, Sierra de Andújar, Sierra de Cardeña-Montoro, Sierra de Hornachuelos, Sierra Norte de Sevilla, Sierra de Aracena. Il clima è di tipo mediterraneo di montagna con inverni freddi (con precipitazioni nevose) ed estati secche. § Vi si pratica una modesta attività agricola (cereali, vite, semi oleosi); attività tradizionali sono, inoltre, l'allevamento (suino e bovino) e la silvicoltura; turismo in crescita (agriturismo e turismo naturalistico). La popolazione, piuttosto scarsa, si addensa nei centri minerari di Almadén (mercurio), Puertollano (carbone), Peñarroya-Pueblo Nuevo (carbone e piombo), Ríotinto (rame e zolfo), Linares e Santa Elena (piombo), sebbene l'attività estrattiva sia parzialmente in via di dismissione. Rilevante presenza di dighe e invasi artificiali.