Questo sito contribuisce alla audience di

Morris, Charles

filosofo statunitense (Denver 1901-Grainesville 1979). Muovendo da una concezione pragmatistico-comportamentistaaggiunge nello studio del linguaggio ai domini tradizionali della semantica e della sintattica la pragmatica, che “esamina l'origine, gli usi e gli effetti dei segni in rapporto al comportamento in cui essi hanno luogo”. Opere: Signs, Language and Behaviour (1946; Segni: linguaggio e comportamento), The Open Self (1948; L'io aperto), Variety of Human Value (1956; Varietà del valore umano), Signification and Significance (1964; Significato e significanza).