Questo sito contribuisce alla audience di

Mosca, paci e trattati di-

serie di accordi siglati a Mosca nel sec. XVII e, soprattutto, nel XX. § Nel 1686 venne firmato un trattato in base al quale la Russia offriva alla Polonia il suo appoggio contro i Turchi e i Tartari in cambio della cessione della Belorussia e della Piccola Russia. § Il 12 luglio 1920 l'URSS riconosceva l'indipendenza della Lettonia staccatasi dal territorio russo nel 1918. § Il 26 febbraio 1921 veniva stipulato un trattato tra l'URSS e la Persia, in base al quale veniva stabilita come frontiera quella del 1881 e l'URSS otteneva il permesso di inviare truppe in territorio persiano qualora esso fosse stato invaso da truppe di altra potenza; inoltre veniva confermata la dichiarazione unilaterale sovietica di rinuncia da parte sua ai privilegi, ai crediti, alle proprietà e alle capitolazioni che in Persia aveva ottenuto la Russia zarista. § Il 15 luglio 1932 veniva concluso un trattato di non-aggressione con la Polonia, anello importante di una catena di consimili accordi che l'URSS concluse con gli Stati confinanti, con la Francia e con l'Italia, per premunirsi contro le aggressive mire del Giappone e quelle prevedibili della Germania, in procinto di cadere in mano ai nazisti. § Il 23 agosto 1939 fu firmato il trattato di non-aggressione tra URSS e Germania hitleriana che segretamente spartiva la Polonia tra le due potenze e assicurava all'URSS. l'Estonia, la Lettonia, la Finlandia, la Bessarabia e parte della Bucovina. § Il 28 settembre 1939, conclusa vittoriosamente da parte tedesca e russa la campagna di Polonia, le due potenze modificavano gli accordi del mese precedente sulla base dell'assorbimento anche della Lituania nell'URSS in cambio dell'annessione al Reich tedesco della parte di Polonia a E della Vistola e del distretto di Suvalki. § Il 28 settembre, il 5 ottobre e il 10 ottobre 1939 vennero firmati trattati di mutua assistenza tra l'URSS da un lato e, nell'ordine, l'Estonia, la Lettonia e la Lituania che permisero ai Sovietici di ottenere basi militari e navali da parte di queste tre piccole potenze, primo passo verso il loro totale assorbimento, compiuto nel giugno-agosto 1940 dopo il crollo della Francia. § Nel 1940, il 12 marzo venne firmato un trattato, tra Sovietici e Finlandesi, che poneva termine alla I campagna di Finlandia (1939-40). L'URSS ottenne la cessione della Careliaoccidentale, il territorio a E di Salla e Kuusamo, il diritto di passaggio per il territorio di Petsamo e la penisola di Hangö in affitto. § Il 13 aprile 1941 fu firmato il trattato di non-aggressione col Giappone, che permise all'URSS di poter combattere contro i Tedeschi su un fronte solo. § Il 12 e il 19 settembre e il 28 ottobre 1944 furono firmati gli armistizi tra gli Alleati e, rispettivamente, la Romania, la Finlandia e la Bulgaria. § Il 10 dicembre 1944 fu firmato un trattato franco-sovietico in funzione antitedesca, ma, da parte di de Gaulle, con l'illusione di poter fare da arbitro tra Anglosassoni e Sovietici, tra i quali egli prevedeva il sorgere di dissensi. Questi sorsero, ma il trattato non servì a nulla. § 20 gennaio 1945, armistizio tra gli Alleati e l'Ungheria. § 11 aprile 1945, trattato di amicizia e di reciproca assistenza tra l'URSS e la Iugoslavia di Tito. § 29 giugno 1945, la Cecoslovacchia cede all'URSS la Rutenia subcarpatica. § 16 agosto 1945, trattato tra URSS e Polonia, col quale quest'ultima cede alla prima i territori posti a oriente della cosiddetta “Linea Curzon”. § 13 settembre 1955, URSS e Repubblica Federale di Germania riallacciano rapporti diplomatici pur non avendo concluso ancora un trattato di pace. § 19 ottobre 1956, conclusione di un trattato di pace tra URSS e Giappone e ripresa dei rapporti diplomatici tra le due potenze. § Accordo firmato tra URSS, Stati Uniti e Gran Bretagna nel 1963 (5 agosto) per interdire tutti gli esperimenti atomici a eccezione di quelli sotterranei. § Accordo stabilito tra Nixon e Brežnev il 26 maggio 1972 in vista di una cooperazione spaziale e scientifica e per la limitazione delle armi strategiche e dei sistemi di missili antibalistici.