Questo sito contribuisce alla audience di

Mounier, Emmanuel

filosofo francese (Grenoble 1905-Parigi 1950). Fondatore e direttore della rivista Esprit, fu uno dei principali esponenti del cattolicesimo d'avanguardia in Francia e fondatore dell'indirizzo “personalistico”; in esso si fondono lo spiritualismo cristiano (Pascal, Péguy, Bergson, Blondel), il pensiero esistenzialistico (e in particolare quello di Berdjaev, G. Marcel e K. Barth) e il marxismo interpretato in senso fortemente umanistico. Fonte di libertà e d'iniziativa, di scelta e conquista di sé, la persona non si lascia, secondo Mounier, ridurre entro gli schemi di un “sistema” (tema esistenzialista); essa è inserita in una dimensione storica e ha un destino di progresso nel tempo (tema marxista), ma anche oltre il tempo verso l'eternità (tema spiritualistico-cristiano). Opere principali: Manifeste au service du personnalisme (1936), L'affrontement chrétien (1944; L'accostamento cristiano), Traité du caractère (1946), Qu'est-ce que le personnalisme? (1947), La petite peur du XXe siècle (1948), Le personnalisme (1949).