Questo sito contribuisce alla audience di

Muḥammad Ẓahir Shāh

re dell'Afghanistan (Kabul 1914-2007). Salito al trono nel 1933, promosse una politica di non allineamento sul piano internazionale. Nel 1964 promulgò una nuova Costituzione che concedeva maggiori poteri ai suoi sudditi. L'evoluzione verso una monarchia costituzionale fu troncata dal colpo di Stato del 16 luglio 1973, favorito dal fatto che il re si trovava all'estero. Muḥammad Dāʽūd, un cugino del re, proclamò la Repubblica. Nel 1991 il governo afghano ha riconferito la cittadinanza a Muḥammad, che ne era stato privato in seguito al nuovo colpo di Stato del 1978. Nel 2002, dopo 29 anni di esilio, è potuto rientrare in Afghanistan grazie ai suoi buoni rapporti con il capo del governo, Hamid Karzai.

Collegamenti