Questo sito contribuisce alla audience di

Mumford, Lewis

urbanista, sociologo e storico dell'architettura statunitense (Flushing, Long Island, 1895-Armenia, New York, 1990). Il suo pensiero urbanistico si sviluppò nel filone dell'utopismo anglosassone, sull'insegnamento di P. Geddes e di E. Howard, ai quali vanno ricondotti sia la sua interpretazione della storia delle città secondo le fasi dello sviluppo tecnologico, sia la metodologia storico-sociologica nell'indagine dei fenomeni urbanistici. Animatore di iniziative culturali (tra cui la Regional Planning Association of America, fondata nel 1923 con B. MacKaye), è anche autore di importanti scritti che molto hanno influito sugli studi urbanistici statunitensi, tra i quali si ricordano: The Culture of the Cities (1938), The Conduct of Life (1951; La condotta della vita), The City in the History (1961; La città nella storia), Technics and Human Development (1967), The Urban Prospect (1968), Architecture as the Home of Man (1975). Sostenne l'architettura organica in opposizione al razionalismo.