Questo sito contribuisce alla audience di

Murger, Henri

scrittore francese (Parigi 1822-1861). Fu sottratto alle ristrettezze della “vie de bohème” da Arsène Houssaye che gli offrì di collaborare all'Artiste, in attesa che la pubblicazione in appendice al Corsaire del suo famoso romanzo Scènes de la vie de Bohème (1847-49) gli aprisse altre porte. Ma né il successo ottenuto dal romanzo e confermato dalla riduzione teatrale realizzata con Théodore Barrière (1849), né i romanzi successivi, peraltro privi del fascino del primo (Le pays latin, 1851; Les buveurs d'eau, 1860), mutarono la sua situazione. Morì in un ospizio lasciando, oltre a Ballades et fantaisies (1854), una seconda raccolta di poesie, Nuits d'hiver (1861).