Questo sito contribuisce alla audience di

Murialdo

comune in provincia di Savona (38 km), 524 m s.m., 37,49 km², 871 ab. (murialdesi), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro esteso nell'alta valle della Bormida di Millesimo; sede comunale è Piano. Il territorio, possesso della Marca aleramica (sec. X), appartenne a Bonifacio del Vasto, poi ai marchesi di Ceva e in seguito ai Del Carretto. § Dominano l'abitato, immersi tra i castagni, i ruderi del medievale castello dei Del Carretto, distrutto nel 1648, e parti della cinta muraria. In località Ponte sorge la parrocchiale di San Lorenzo (1445), rifatta in epoca barocca; della costruzione originaria restano la decorazione architettonica in cotto con il rosone, il portale ogivale a colonnine, sormontato da un rilievo in arenaria (San Lorenzo sulla graticola), e l'alto campanile cuspidato a tre ordini di bifore. § Dai boschi che caratterizzano il paesaggio vengono raccolte e lavorate le castagne; l'agricoltura produce patate e frutta (pesche) ed è praticato il tradizionale artigianato della lavorazione di ceste. L'industria opera nei settori cartario e della lavorazione dei metalli.