Questo sito contribuisce alla audience di

Muscétta, Carlo

critico letterario italiano (Avellino 1912-Roma 2004). Di formazione crociana, si era accostato successivamente al marxismo. Docente di letteratura italiana, diresse l'edizione delle Opere di F. De Sanctis e la Biblioteca dei classici italiani e collaborò a numerosi quotidiani e periodici. Tra le sue opere: Studi desanctisiani (1932), Letteratura militante (1953), Realismo e controrealismo (1958), Francesco De Sanctis (1975), Realismo, neorealismo, controrealismo (1976). Dopo aver diretto la “Letteratura italiana” (1970-80), pubblicò Studi sul De Sanctis e altri scritti distoria della critica (1980), Pace e guerra nella poesia contemporanea (1984), Per la poesia italiana (2 vol., 1988), Il papa che sorrise al Belli (1989) e l'autobiografia in forma epistolare L'erranza (1992). Inoltre curò una traduzione di Les fleurs du mal di Baudelaire (1984). Della produzione degli anni Novanta va segnalato La critica italiana moderna e contemporanea. Da Gramsci alla storiografia integrale (1995).