Questo sito contribuisce alla audience di

Muschi

sm. pl. [da musco]. Taxon di piante non vascolari da alcuni considerate come classe (Muscopsida) delle Briofite, da altri come una divisione (Muscophyta). I Muschi sono diffusi su tutte le terre emerse e contano ca. 14.000 specie raccolte in 660 generi.Sono piante con evidente alternanza di generazione, con predominio della fase aploide (gametofito). Le spore, germinando, producono un protonema filamentoso, ramificato, che per lo più ha vita effimera e muore dopo aver dato origine ai gametofori, che sono la parte cormoide del gametofito, quella che costituisce la piantina del muschio adulta. Raramente un protonema produce un solo gametoforo, in genere ne forma parecchi ed è per questa ragione che di solito i Muschi crescono a ciuffi. A maturità le piantine sono costituite da un fustino semplice o ramificato, epigeo, con numerose foglioline ricche di clorofilla, a disposizione generalmente tristica; nella porzione basale, talvolta rizomatosa, organi filamentosi (rizoidi) svolgono la funzione di attacco al substrato. Come in tutte le Briofite, il gametofito porta i gameti, quelli femminili, formati entro archegoni e quelli maschili entro anteridi: questi organi sessuali possono situarsi alla sommità del fusticino (Muschi acrocarpi) o delle ramificazioni (Muschi pleurocarpi); possono inoltre trovarsi sul medesimo individuo (specie omotalliche), ovvero gli anteridi su uno e gli archegoni su un altro (specie eterotalliche). Lo sporofito o sporogonio, che è sempre unito al gametofito, origina dall'oosfera fecondata dagli anterozoidi, ciliati e mobili, e consta di un filamento (seta) e di una capsula (urna) variamente foggiata (poligonale, sferica, ellissoidale), chiusa da un coperchio (opercolo) e sormontata da una cuffia (caliptra) di forma e consistenza varie. Nella capsula maturano le spore che, liberate per l'apertura della stessa, germinano in un protonema e ricominciano il ciclo. La moltiplicazione del gametofito può tuttavia avvenire per frammentazione dello stesso o per particolari cellule (propagoli) che si producono al margine delle foglioline o al sommo del fusticino. I Muschi sono componenti normali della vegetazione a tutte le latitudini, costituendo spesso fitti agglomerati che talvolta rivestono muri, rocce, tronchi, o che formano soffici tappeti sul terreno e in genere nei luoghi umidi; qualche specie è acquatica; resistono tuttavia a lungo alla siccità e alcune specie sono xerofile, comuni in luoghi aridi.

Media

Muschi.