Questo sito contribuisce alla audience di

Nébbia

(Niebla). Romanzo dello spagnolo M. de Unamuno. Pubblicato nel 1914 (“quando mi sentii avvolto nella nebbia storica della nostra Spagna, della nostra Europa e persino del nostro universo umano”) e ripreso nel 1935, è una proiezione narrativa dell'unamuniano “sentimento tragico della vita”, incarnato in un problematico Augusto Pérez che si scontra pirandellianamente col suo autore. È una scabra parabola dell'assurdo esistenziale, dell'uomo sperduto nella nebbia di una vita priva di senso.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti