Questo sito contribuisce alla audience di

Nòva Ponènte/Deutschnofen

comune in provincia di Bolzano (23 km), 1357 m s.m., 112,02 km², 3565 ab. (novaponentani/Deutschnofner), patrono: sant' Uldarico (prima domenica di luglio).

Centro situato su un altopiano tra la valle d'Ega e la Vallarsa. Il territorio fu popolato sin dall'epoca preromana e seguì le vicende storiche di Nova Levante. Colpito duramente dalla peste nel sec. XIV, fu in seguito ripopolato da minatori tedeschi. § La chiesa di Sant'Elena, eretta tra il sec. XII e XIII e rimaneggiata nei sec. XV-XVI, conserva affreschi di scuola bolzanina del primo Quattrocento. Il santuario della Madonna di Pietralba è noto e frequentato luogo di pellegrinaggio: edificio del sec. XVII in posizione panoramica in una suggestiva zona boschiva, ingloba una cappella della metà del sec. XVI. § Allevamento bovino e artigianato (metalli, legno) sono le basi tradizionali dell'economia; praticate le attività silvo-pastorali. È centro di villeggiatura estiva e di sport invernali.

Media


Non sono presenti media correlati