Questo sito contribuisce alla audience di

Nòzze di sàngue

(Bodas de sangre). Dramma in tre atti di F. García Lorca, rappresentato al teatro Beatriz di Madrid l'8 marzo 1933 dalla compagnia di Josefina Díaz de Artigas. È la tragedia di una festa di nozze inesorabilmente funestata dall'odio implacabile che divide due famiglie e dalla passione che lega la futura sposa a un uomo già ammogliato. Si conclude con la morte dei due uomini, il fidanzato e l'adultero, e con il lamento delle donne rimaste sole. Alla vicenda fa da sfondo la terra infuocata di una Spagna con tutti i suoi istinti primordiali. È stata la prima opera teatrale di Lorca rappresentata anche all'estero: a Buenos Aires nel 1933 (compagnia di Lola Membrives), a Parigi nel 1938 (regia di M. Herrand), a Roma nel 1939 (regia di A. G. Bragaglia), ecc. Nel 1981 il regista spagnolo Carlos A. Saura e il ballerino e coreografo Antonio Gades ne hanno realizzato una versione cinematografica di grande successo (sulla base di una versione coreografica di Gades del 1974).

Media


Non sono presenti media correlati