Questo sito contribuisce alla audience di

Nóme della ròsa, Il-

romanzo di Umberto Eco, pubblicato nel 1980. Primo romanzo del noto saggista, ha conosciuto un successo straordinario in tutto il mondo, fino a diventare un vero e proprio caso editoriale. Di ambientazione medievale, è contemporaneamente un avvincente giallo e un romanzo di formazione. Il giovane monaco Adso da Melk fa da assistente al maturo e smaliziato Guglielmo di Baskerville incaricato di indagare sui fatti misteriosi, culminati in un delitto, verificatisi in un'abbazia benedettina dell'Italia settentrionale. Nel corso delle indagini, condotte col sottile metodo dell'abduzione, i delitti si moltiplicano, secondo modalità sempre più inquietanti. Al centro delle indagini è una ricchissima e labirintica biblioteca dove i monaci benedettini copiano e miniano codici preziosi, sottraendoli alla perdita e all'oblio. Più d'un segreto è nascosto tra quei libri, il cui destino è strettamente legato alla risoluzione del caso. Storicamente circostanziato e fortemente immaginativo, il romanzo mette in scena in forma avventurosa molti degli elementi teorici affrontati dallo stesso autore nella produzione saggistica, nella convinzione che “ciò di cui non si può teorizzare, si deve narrare”. Nel 1986 J.J. Annaud ha proposto una versione cinematografica del romanzo interpretata da Sean Connery e Christian Slater, che ha ottenuto un buon successo di pubblico e di critica.

Media


Non sono presenti media correlati