Questo sito contribuisce alla audience di

Naga (popolazione asiatica)

popolazione asiatica che costituisce la più forte minoranza etnica del Nagaland, Stato dell'India nordorientale. I Naga rappresentano probabilmente l'insieme di resti di gruppi etnici diversi di antica origine (Paleoindocinesi) meticciati con genti tibeto-birmane: sono infatti suddivisi in molte tribù prevalentemente organizzate su strutture matrilineari ma culturalmente dissimili per netto influsso delle genti vicine (Indù, Cinesi, Tibetani, Birmani); parlano dialetti ascrivibili al gruppo di lingue tibeto-birmane. Le tribù, divise in clan ciascuno abitante un villaggio fortificato retto da capi elettivi, si federavano solo in caso di guerra; bellicose e ostili a influenze religiose esterne, hanno conservato fino all'inizio del sec. XX usanze ancestrali quali la caccia e il culto dei crani, i sacrifici rituali dei prigionieri di guerra, il collettivismo delle terre coltivate col sistema a ladang.

Media


Non sono presenti media correlati