Questo sito contribuisce alla audience di

Nanino, Giovanni Marìa

cantore e compositore italiano (Tivoli 1544-Roma 1607). Fu allievo a Roma di Palestrina, al quale succedette come maestro di cappella di S. Maria Maggiore nel 1571. Ricoprì la stessa carica in S. Luigi dei Francesi, fu tenorista della Cappella Sistina e direttore della Cappella pontificia (1604-07). Fondò a Roma una celebre scuola musicale, in cui insegnò Palestrina, antenata dell'odierna Accademia di Santa Cecilia. Ottimo contrappuntista, scrisse numerosi mottetti, madrigali e canzonette. Ebbe fra i propri allievi il fratello Giovanni Bernardino (Vallerano, Viterbo, ca. 1560-Roma 1623). Questi fu maestro di cappella a Roma in S. Maria dei Monti, in S. Luigi dei Francesi e in S. Lorenzo in Damaso. Esponente di rilievo della scuola polifonica romana facente capo a Palestrina, scrisse diversi mottetti, salmi e madrigali. Fu tra i primi autori romani a usare l'accompagnamento dell'organo nelle composizioni vocali polifoniche.

Media


Non sono presenti media correlati