Questo sito contribuisce alla audience di

Narbóna

Guarda l'indice

(Narbonne). Città nel dipartimento dell'Aude (regione: Linguadoca-Rossiglione, Francia), 10 m s.m., 46.510 ab. (1999).

Generalità

Antica città d'arte della Francia, sorta in epoca romana 85 km a SW di Montpellier, presso la costa del golfo del Leone. È collegata al mare dal canale della Robine, che la divide in due zone, Bourg e Cité. La presenza dei resti della Narbo romana e di alcuni splendidi edifici medievali le dona un fascino particolare.

Storia

Fu la prima colonia romana fondata in Gallia (118 a. C.). Devastata dai Visigoti (413) e dagli Arabi (719), fu conquistata da Pipino il Breve nel 759. Fu poi feudo dei conti di Tolosa e di Foix. A Narbona si tennero nel 1211 e nel 1227 i concili contro gli albigesi.

Arte

Dell'antica Narbona si è identificato il foro, attraversato dalla via Domitia e formato da una piazza porticata con il tempio di Augusto e basi di statue onorarie. A S del foro c'erano gli horrea, i granai; a E, fuori delle mura (di cui restano resti della cinta più interna, del sec. III), si trovava l'anfiteatro. A S e a N si estendono le necropoli romana e cristiana. La chiesa di St.-Paul-Serge fu costruita, sul luogo di una necropoli paleocristiana, a iniziare dal 1230 ca., in stile gotico della Champagne (coro e deambulatorio e cappelle a raggera) e continuata nei due secoli successivi nelle navate. La cattedrale di St.-Just fu ricostruita (dal 1272) sull'area del precedente edificio del sec. V su progetto di Jean Deschamps, architetto di origine piccarda che introdusse nella Francia meridionale lo stile gotico dell'Île-de-France. Nel 1354 i lavori furono interrotti e l'edificio rimase incompiuto. Si conservano anche il chiostro (sec. XIV) e il palazzo arcivescovile (sec. XIV), imponente edificio con facciata a logge tra due torri, di stile avignonese. Il Museo di Belle Arti comprende reperti archeologici (preistorici e gallo-romani) e dipinti di scuola francese del Settecento (Watteau, Fragonard).

Economia

È un importante mercato vitivinicolo con industrie alimentari, delle ceramiche, delle confezioni e chimiche. Notevole il flusso turistico, soprattutto nei mesi estivi.

Curiosità e dintorni

In luglio, Narbona ospita il Festival nazionale dei gruppi teatrali dilettanti, mentre nel mese di agosto vi si svolge Via Mercaderia, manifestazione che, attraverso ricostruzioni in costume e bancarelle di prodotti regionali, celebra il passato medievale, quando la città era centro di traffici e fiera per tutta la provincia. Da Narbona è possibile noleggiare battelli elettrici per navigare sulle acque del Canale della Robine o del Canale du Midi; la stazione balneare della città è Narbonne-Plage, a 14 km dal centro cittadino.

Media


Non sono presenti media correlati