Questo sito contribuisce alla audience di

Natta, Alessandro

uomo politico italiano (Imperia 1918-2001). Iscritto dal 1945 al Partito Comunista Italiano (PCI), nel 1948 entrò alla Camera dei Deputati facendone ininterrottamente parte sino al 1991. Sempre ai vertici del partito, ne divenne segretario in seguito alla scomparsa di E. Berlinguer (1984). Abbandonata la carica nel 1988 per motivi di salute, ma anche per esprimere un'esigenza di rinnovamento dei quadri alla guida del partito, fu successivamente ostile al processo di profonda innovazione avviata dal suo successore A. Occhetto, culminata nella trasformazione del PCI in Partito Democratico della Sinistra (PDS). Nel 1991, quindi, Natta non aderiva alla nuova formazione politica e si dimetteva.

Media


Non sono presenti media correlati