Questo sito contribuisce alla audience di

Naturno/Naturns

comune in provincia di Bolzano (42 km), 528 m s.m., 67,04 km², 5089 ab. (naturnesi/Naturnser), patrono: san Zeno (2 settembre).

Centro della bassa val Venosta, posto sulla riva sinistra dell'Adige. Popolato dalla preistoria, il territorio appartenne nel Medioevo ai principi-vescovi di Trento e fu amministrato dai conti di Venosta, dai Taranti e dai conti di Tirolo (sec. XIII).§ La chiesa di San Procolo (sec. VIII, rimaneggiata nel sec. XI) conserva un prezioso ciclo di affreschi dei sec. VIII-IX, con scene della vita di san Procolo e altre immagini. Il medievale castello di Naturno è del sec. XIII, poi rimaneggiato, e conserva una torre merlata.§ Grande importanza economica ha la frutticoltura (mele, pere); si pratica l'allevamento bovino. Il comparto industriale è attivo nei settori elettronico, odontotecnico, dei complementi d'arredo e dei materiali per l'edilizia. Molto sviluppato il turismo.

Media


Non sono presenti media correlati