Questo sito contribuisce alla audience di

Navìglio Grande

canale navigabile (50 km) della Lombardiaoccidentale, in gran parte in provincia di Milano, utilizzato largamente per l'irrigazione. Deriva le sue acque dal fiume Ticino a Tornavento, presso Lonate Pozzolo (provincia di Varese) e scorre verso SSE e SE parallelamente al corso del fiume, toccando Turbigo, Boffalora sopra Ticino e Robecco sul Naviglio; alla periferia orientale di Abbiategrasso, dove dà origine al Naviglio di Bereguardo, piega verso ENE, bagna Gaggiano, Trezzano sul Naviglio e Corsico e raggiunge il settore sudoccidentale di Milano, sfociando nella darsena di Porta Ticinese, dalla quale ha origine il Naviglio di Pavia. Iniziato nel 1177 ca., prolungato fino a Milano nel 1257, fu reso adatto alla navigazione nel 1269, ma venne ultimato solo nel 1387 per permettere il trasporto (attraverso il Lago Maggiore e il Ticino) dei marmi di Candoglia utilizzati per la costruzione del Duomo. Largo fino a 50 m nel tratto superiore, ma solo da 12 a 22 m tra Abbiategrasso e Milano, fa parte del complesso sistema fluviario artificiale dei navigli milanesi. Anche Ticinello.