Questo sito contribuisce alla audience di

Nayarit

Stato (26.979 km²; 903.886 ab. secondo una stima del 1997; capitale Tepic) del Messico, nella parte occidentale del Paese, affacciato all'Oceano Pacifico con un basso litorale orlato di lagune. Il territorio, che comprende anche l'arcipelago delle isole Marías, è montuoso nelle sezioni orientale e meridionale, interessate rispettivamente dalla Sierra Madre Occidental e dalla Cordigliera Neovulcanica (vulcano Céboruco, 2164 m; Cerro Llorón, 2339 m); attraversato dai fiumi Acaponeta, San Pedro e Grande de Santiago, ha clima secco all'interno e caldo-umido lungo la costa. Le principali risorse economiche sono l'agricoltura (cereali, tabacco, banane, canna da zucchero, caffè), l'allevamento bovino e suino e la pesca; le industrie (alimentari, tessili, calzaturiere) sono ubicate nella capitale e nelle città di Santiago, Ixcuintla, Tuxpán e Tecuala. § Nel Nayarit sorgono centri archeologici noti soprattutto per la loro produzione fittile, databile tra il 300 e il 900 d. C. (Periodo Classico). Specie a Ixtlán del Río sono stati rinvenuti statuette e gruppi di figure dipinti in nero, bianco e giallo su fondo rossiccio.

Media


Non sono presenti media correlati