Questo sito contribuisce alla audience di

Nazzari, Amedèo

nome d'arte dell'attore italiano Salvatore A. Buffa (Cagliari 1907-Roma 1979). Proveniente dal teatro, al quale tornò anche dopo il grande successo sullo schermo, esordì nel 1935 imponendosi negli anni seguenti quale eroe rude, spiccio e generoso di film in costume (Cavalleria, 1937; La cena delle beffe, 1941), avventure belliche (Luciano Serra pilota, 1938), e drammi popolari (Montevergine, 1939). Riapparve nel dopoguerra all'insegna del neorealismo (Un giorno nella vita e Il bandito, 1946) e ancora con film in costume (Il brigante Musolino, 1950; Il brigante di Tacca del Lupo, 1952; Processo alla città, 1952), ma soprattutto col melodramma d'appendice. Ha interpretato anche un autoritratto ironico di se stesso (Le notti di Cabiria, 1957; Il gaucho, 1964).

Media

Amedeo Nazzari.