Questo sito contribuisce alla audience di

Nedim, Aḥmed

poeta turco (İstanbul 1681-1730). Protetto dal gran visir Ibrahim Pascià, divenne il poeta più rappresentativo dell'“età dei tulipani”, cioè della splendida civiltà fiorita all'inizio del Settecento presso la corte di Aḥmed III. Fu trucidato dai giannizzeri in rivolta. Nel suo non copioso canzoniere spiccano una ventina di leggiadri sciarqï (liriche in quartine, composte per essere musicate e cantate) e un türkü in metro sillabico, altro tipo di canzone popolare. Nedim si distingue per la grazia e la musicalità delle sue liriche, ispirate dall'amore e da un sereno sentimento della natura.

Media


Non sono presenti media correlati