Questo sito contribuisce alla audience di

Negri, Pola

nome d'arte dell'attrice cinematografica polacca Apolonia Chalupec (Bromberg, Poznań, 1897-Los Angeles 1950). Ballerina e interprete drammatica a Varsavia dal 1912, esordì sullo schermo in Schiava dei sensi (1914) e si affermò in altri film polacchi, prima di imporsi a Berlino quale protagonista di E. Lubitsch (Carmen, 1918; Madame Dubarry, 1919; Sumurun, 1920; La fiamma, 1922). Dal 1923 tra le maggiori dive di Hollywood, vi fu impiegata come donna fatale, esotica o sofisticata, dando ancora con Lubitsch la prova migliore (La zarina, 1924) e con Stiller prefigurando la Garbo (Hotel Imperial, 1926; Accusata, 1927). Negli anni Trenta rientrò in Europa, lasciando buona memoria di sé in Germania con Mazurka tragica (1935) di W. Forst.

Media


Non sono presenti media correlati