Questo sito contribuisce alla audience di

Nemes Nagy, Àgnes

scrittrice ungherese (Budapest 1922-1991). Traduttrice dal tedesco e dal francese, esordì nel 1946 col volume di liriche Mondo duplice, dove già si rivelava la caratteristica fondamentale di tutta la sua poesia ma anche dei saggi critici: la fede nella ragione. Tra le opere poetiche ricordiamo: I cavalli e i cigni (1969), Quercia notturna (1979), Tra (1981), I ricordi della Terra (1986); tra i saggi critici: 64 cigni (1975), Sezioni (1982), Il poeta dei monti (1984), sul poeta Mihály Babits.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti