Questo sito contribuisce alla audience di

Nemorénse

(latino Nemorensis), epiteto con cui la dea latina Diana veniva venerata in un bosco (nemus, odierna Nemi) presso Ariccia. L'importanza del santuario di Diana Nemorense era legata alla Lega Latina. Esercitava il culto il “sacerdote nemorense”, personificato in uno schiavo fuggiasco che fosse riuscito ad abbattere in combattimento il titolare.

Media


Non sono presenti media correlati