Questo sito contribuisce alla audience di

Nestlé

(Nestlé Alimentana), gruppo industriale svizzero, operante nel settore alimentare, sorto nel 1905 dalla fusione tra un'industria per la fabbricazione del latte condensato e una piccola azienda per la produzione di farina lattea appartenente al chimico tedesco Henri Nestlé (Francoforte sul Meno 1814-Montreux 1890). Divenuta una holding nel 1936 attraverso una serie di accordi e fusioni con imprese del settore dolciario, dopo la seconda guerra mondiale estese la sua attività costituendo nuove consociate, tra cui la Findus International, e diventando una delle maggiori imprese europee e la prima tra quelle svizzere. Tale posizione si è rafforzata negli anni Novanta, quando la Nestlé ha acquistato dall'IRI il 62% (poi passato al 99,3%) della Finanziaria Italgel che deteneva il 100% della Italgel, del Gruppo Dolciario Italiano e della Igedo. Nel 1994 queste tre partecipate sono state fuse per incorporazione nella Nestlé Italiana, operante sul mercato con numerosi marchi come Nestlé, Perugina, Motta, Alemagna, Buitoni, Sasso, Locatelli, Vismara, Antica gelateria del Corso, ecc. Dalla metà degli anni Novanta con una serie di fusioni e acquisizioni (la anglo-svizzera Condensed Milk Company, 1996; l'italiana San Pellegrino, 1997; l'inglese Spillers Petfoods; 1998) la Nestlé ha avviato un programma di diversificazione delle attività e di espansione in nuovi segmenti di mercato. Confermatosi nel 2001 leader indiscusso del settore alimentare opera nei seguenti settori: acque minerali e preparati per bevande, dietetici e gelati, piatti pronti, cioccolato e prodotti dolciari, cibo per animali domestici e prodotti farmaceutici. Altre due importanti acquisizioni nell'industria dolciaria e alimentare sono state effettuate nel 2002: la Dreyer's Grand Ice Cream e la Chef America Inc. Nel 2007 ha acquisito la Gerber, marchio degli alimenti per neonati.

Media


Non sono presenti media correlati