Questo sito contribuisce alla audience di

Neuchâtel (cantone)

Cantone della Svizzera occidentale, 803 km², 168.444 ab. (stima 2006), 210 ab./km², capitale: Neuchâtel. Confini: cantoni di Giura (N), Berna (N, E), Friburgo (SE) e Vaud (S); Francia (NW).

Interessato dai rilievi della sezione centrale del Giura, comprende gran parte del di Neuchâtel (SW) e il settore sudoccidentale di quello di Murten, ed è delimitato a N da un tratto del fiume Doubs. Si estende su tre differenti livelli: Vignoble è la regione, nota per i suoi vigneti, adiacente al lago di Neuchâtel (detta anche Litorale); Les Vallées è situata nella parte settentrionale del cantone e comprende la Valle del Ruz e la Val de Travers. Infine vi è la regione delle Montagne del Neuchâtelois.La popolazione, di lingua francese e per due terzi di religione protestante (la restante parte professa la religione cattolica), è dedita all'agricoltura (cereali, vite, frutta), all'allevamento bovino e di cavalli e allo sfruttamento del bosco. Le industrie (orologeria, microtecnica, elettronica, nanotecnologie, produzione di microchip) sono ubicate nella capitale e nelle altre due città importanti, La Chaux-de-Fonds e Le Locle. § Nel 998 i monaci di Cluny fondarono sul territorio l'Abbazia di Bevaix; allo stesso periodo risale l'edificazione della città di Neuchâtel. La Riforma fu portata nel cantone nel 1530. Quando la casa di Orléans-Longueville si estinse nel 1707, gli abitanti del cantone scelsero come loro sovrano il re di Prussia, che rimase al potere anche a seguito del breve periodo di dominio napoleonico (1806-1814). Il principato di Neuchâtel aderì alla Confederazione Elvetica nel 1815 e il Congresso di Vienna riconobbe al re di Prussia il ruolo di principe e al territorio lo statuto di cantone svizzero. È solo con la rivoluzione del 1848 che il cantone si integrò pienamente alla Svizzera, trasformandosi in Repubblica e rompendo gli storici legami con la monarchia prussiana.

Media


Non sono presenti media correlati