Questo sito contribuisce alla audience di

Neutra, Richard

architetto austriaco (Vienna 1892-Wuppertal 1970). Svolse la sua prima attività a Vienna, nello studio di Adolf Loos (fino al 1918), e poi a Berlino, dove collaborò con Erich Mendelsohn fino al 1923, quando si trasferì negli Stati Uniti; qui, dopo una breve esperienza a Chicago e contatti con F. L. Wright, nel 1926 si stabilì definitivamente a Los Angeles, dove in seguito aprì un fortunato studio professionale. La ricca clientela californiana offrì a Neutra la possibilità di una vasta produzione, soprattutto nella tipologia della “villa”, che l'architetto risolse nello studio di spazi semplici e rigorosi, aperti all'elemento naturale, organizzati da elementari incastri di piani e scanditi dall'alternarsi di superfici candide e ampie zone vetrate. Uno stile chiaro, trasmissibile e imitabile, che Neutra sostanzialmente non mutò in tutta la sua carriera (dalla Lovell Health House a Los Angeles, 1927-29, alla villa Kaufmann nel Deserto del Colorado, 1946-48) e che ebbe un notevolissimo influsso sull'architettura americana degli anni Trenta e Quaranta, specie nel cosiddetto “stile californiano”. La formazione razionalista, lo studio di moduli spaziali intercambiabili, lo sviluppato interesse tecnologico portarono Neutra a occuparsi attivamente di problemi costruttivi per edifici “di serie”, come scuole e ospedali, nei quali quella stessa meccanicità ripetitiva che contraddistingue le sue opere trovò un funzionale campo di applicazione (centro clinico di Newport Beach). Neutra può essere definito come “progettista totale”; infatti, non si limitò mai alla composizione e progettazione architettonica, ma si occupò di molti elementi complementari a questa, dal mobilio fino ai più banali oggetti di uso quotidiano.

Media


Non sono presenti media correlati