Questo sito contribuisce alla audience di

Nevers, maiòlica di-

nome con il quale viene classificato il vasellame prodotto a Nevers nei sec. XVI, XVII e XVIII. La direzione della prima manifattura di maioliche, fondata nel 1566, fu affidata a ceramisti italiani, i fratelli Conrade (Corradi), originari di Albisola Marina, che vi introdussero i modi dell'istoriato urbinate e faentino, che dominarono, anche nelle fabbriche aperte successivamente, il primo periodo di produzione. In seguito s'impose un gusto derivato dai moduli orientali, con motivi a fiori e uccelli policromi tracciati su fondo blu oppure in chiaroscuro blu e violetto. Sul finire del sec. XVII si affermò lo stile franco-nivernese, con un carattere eminentemente nazionale, che trasse spunti dalla pittura e dalle incisioni francesi coeve e dai motivi dei centri di Moustiers e Rouen. L'ultima fase della produzione nivernese fu contraddistinta dalle cosiddette “maioliche parlanti” con iscrizioni e temi patriottici di sapore popolare.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti